...

 

La società fu fondata nel lontano 1893, di essa erano soci tutti i membri delle più antiche famiglie nobili romane ed occupò ben presto, unicamente alla "Società Romana della Caccia alla Volpe" un posto importante nella vita mondana della capitale. Essa divenne il punto di ritrovo di tutti coloro che, amanti della caccia e delle armi, si cimentavano per mostrare la loro abilità di tiratori.

 Il circolo si trasferì più volte nel corso degli anni, nacque sul Lungotevere della Marina, si spostò a Piazzale delle Muse, poi nella non lontana via Vajna (ancora immersa nel verde della campagna romana).

Con l'espandersi sempre più della "Città Eterna", la società fu costretta, nel 1979 , a trasferire la attività sportiva sulla via Tiberina, nei pressi di Prima Porta, sulle rive del fiume Tevere, luogo ove tutt'oggi ha sede.

Nella prestigiosa sede di via Vajna però, non più utilizzabile per lo svolgimento dell'attività di tiro al volo, è sorto l'antico Tiro a Volo Lazio, uno dei circoli sportivi e socioculturali più esclusivi della Capitale.

La società possiede 6 campi per il tiro alle eliche, 2 campi per il tiro al piattello Skeet ed 1 un campo per il Trap.

E' dotata di ristorante per i soci, bar, sala carte, armeria ed una sala hobby con un enorme terrazzo che domina l'intero campo di tiro con affaccio sul Fiume Tevere.

La società ha a diposizione istruttori federali per coloro che non hanno mai maneggiato un'arma prima e desiderino imparare e naturalemente istruttori che seguono la squadra sportiva nelle trasferte nazionali ed internazionali.

Per coloro che disiderino avvicinarsi a questo sport, non resta che contattarci telefonicamente al numero 0633614072.

Vi introdurremo in un nuovo quanto sensazionale mondo.

Per poter maneggiare un'arma età minima di anni 10, l'allievo deve essere sempre accompagnato da uno dei genitori e la attività tiravvolistica dovrà avvenire dietro la diretta supervisione di un Istruttore Federale.

Per i "Neofiti" maggiorenni, sarà sufficente la diretta supervisione di un Istruttore Federale.

Per verificare la proprio attitudine nelle 3 discipline (Elica, Piattello Fossa, Piattello Skeet) non è necessario essere in possesso di un porto d'armi, purchè il tutto si svolga dietro la supervisione di un Istruttore Federale.

Per coloro che sono già in possesso di un regolare porto d'armi ed eventualmente di un'arma propria, potranno agevolmente cimentarsi in tutte e 3 le discipline, dietro la diretta supervisione di un Istruttore Federale.

Per i tiratori già in possesso di una tessera F.I.T.A.V. la stessa dovrà essere esibita unitamente al porto d'armi alla segreteria del circolo, prima di iniziare la attività tiravvolistica.

Per ciò che riguarda le armi, vi potranno essere fornite in loco, ESCLUSIVAMENTE sotto la supervisione di un Istruttore Federale.